Archivio Buzzi

L’archivio è stato donato dagli eredi alla Biblioteca nel 2005, mentre l’Associazione Centro Studi “Card. A. Casaroli”, nella persona del Presidente Corrado Truffelli, è stata il tramite per il reperimento dei fondi (concessi dalla Fondazione Cariparma) e del personale necessari all’esecuzione del lavoro.
Le Carte Buzzi trattano dei principali fatti di storia politica nazionale e locale, coprendo un arco temporale che si estende dal 1945 al 2004.
I contenuti dell’archivio riguardano la corrispondenza avuta con i nomi più importanti della politica nazionale e locale; vi sono inoltre raccolte di giornali, riviste e rassegne stampa, dati statistici inerenti votazioni locali e nazionali, materiale di propaganda elettorale, testi di proposte e disegni di legge, fotografie.

Carlo Buzzi iniziò l’attività politica nel 1946, quando fu eletto Consigliere Comunale a Parma, realizzando con coerenza quella sintesi tra fede e politica, fra impegno religioso e impegno nel sociale che egli ha sempre considerato come un preciso dovere.
Fu Presidente provinciale e nazionale dell'Associazione Italiana Maestri Cattolici; Segretario provinciale del Sindacato Nazionale della Scuola Elementare e membro del Comitato direttivo centrale; componente del Consiglio generale della C.I.S.L. parmense. Fu presidente nazionale dell’Ente Nazionale di Assistenza Magistrale nonché fondatore e presidente della Federazione Italiana Scuole Materne parmense.
Svolse un’intensa azione nel campo educativo e sociale occupandosi dell’assistenza dei minori come Commissario provinciale dell’Ente nazionale per la protezione morale del fanciullo. Incessante fu anche il suo impegno nella Democrazia Cristiana: consigliere comunale a Parma, membro dei Comitati provinciale e regionale dell'Emilia-Romagna, poi Senatore del Collegio di Parma