Fondi privati

(N.B. I Fondi qui descritti sono consultabili solo su appuntamento)

In seguito ad acquisti e donazioni, numerosi altri fondi hanno arricchito il patrimonio storico della biblioteca:

Pizzetti, Ildebrando, I pastori - F. Pizz. Mss.B.70il Fondo Alinovi, donato dagli eredi nel 1891, comprende circa un centinaio di manoscritti;

il Fondo Barilli, donato da Aristide Barilli nel 1993, conserva gli autografi di Bruno Barilli;

il Fondo Bottesini, donato dagli eredi, conserva musica manoscritta e, in misura minore, a stampa, e comprende circa 150 titoli, fra cui oltre 80 autografi di Giovanni Bottesini;

il Fondo della Commissione Amministrativa del R. Teatro, di proprietà del Comune di Parma, raccoglie circa 200 titoli, quasi tutti parti manoscritte della metà dell'Ottocento di trascrizioni strumentali;

il Fondo Corradi-Cervi, donato nel 1968 da Maurizio Corradi Cervi, è costituito da 26 manoscritti quasi tutti miscellanei della prima metà del XIX secolo;

il Fondo Pizzetti, secondo il lascito testamentario del compositore, comprende tutto il materiale bibliografico e documentario che si trovava nel suo studio romano;

il Fondo Sampieri, acquistato dal Ministero dei Beni Culturali, comprende opere a stampa e manoscritte del XVIII e XIX secolo;

il Fondo Tebaldini, donato nel 1928 da Giovanni Tebaldini, è costituito sia da volumi di argomento musicale che da musica, prevalentemente manoscritta;

il Fondo Torrigiani, donato nel 1893 da Luigi Torrigiani, comprende circa 90 titoli di musica teatrale e strumentale del sec. XIX. 

il Fondo Corradi, donato nel 2015 dalla famiglia dello scomparso tenore Gian Paolo (1930-2015), è costituito da edizioni utilizzate dall'artista nel corso della sua carriera. Tra i pezzi più significativi, figurano alcuni libretti e spartiti d'opera ottocenteschi. (Serie A-Spartiti d'opera; Serie B-Libretti; Serie C-Spartiti vari; Serie D-Teoria e Solfeggio; Serie E-Spartiti per pianoforte o organo; Serie F-Rassegna Stampa, Programmi di concerti; Serie G-Polifonia vocale; Serie H-Fotografie).

Bibliografia: Paola Cirani, La luminosa carriera di Gian Paolo Corradi nel Pantheon lirico di Postumia, in "Postumia", 26/1-2-3 (2015), pp. 347-352.

il Fondo Ferrari-Trecate, donato alla Sezione Musicale della Biblioteca Palatina, raccoglie la corposa documentazione relativa all'attività artistica del musicista alessandrino (1884-1964) che ricoprì la carica di Direttore del Conservatorio di Parma dal 1929 al 1955. (Serie A-Composizioni;Serie B-Epistolario; Serie C-Documenti; Serie D- Fotografie; Serie E-Locandine e manifesti; Serie F-Periodici a stampa; Serie G-Parti delle opere; Serie H-Copie litografiche; Serie I-Copie manoscritte composizioni varie; Serie L-Appunti armonia; Serie M-Varie; Serie N-Rassegna Stampa.

il Fondo Acerbi, donato nel 2011 alla Sezione Musicale della Biblioteca Palatina dal signor Emilio Acerbi di Traversetolo, comprende una serie di libretti per musica compresi tra il 1813 e il 1937, oltre ad alcuni volumi di letteratura musicale e teatrale.

Cfr. anche la sezione ARCHIVI E CARTEGGI