Il codice miniato nel Medioevo

Biblioteca Palatina Sala Maria Luigia

mercoledì 11 maggio 2011 - Giornata di studio

Mercoledì 11 maggio 2011 alle ore 17.00 presso il Salone Maria Luigia della Biblioteca Palatina si terrà il secondo dei tre seminari sulla storia della miniatura dal titolo Il codice miniato nel Medioevo che sarà tenuto da Giuseppa Zanichelli, professore straordinario di Storia dell'Arte Medievale presso l'Università degli Studi di Salerno.

Durante gran parte del medioevo il codice appare prodotto esclusivo degli scriptoria monastici, che esprimono attraverso le lussuose legature e le sontuose immagini lo splendore della Parola Divina; accanto al libro liturgico, destinato all'uso collettivo, si afferma lentamente anche il codice devozionale, ad uso privato, che ben presto diviene espressione della raffinata cultura del committente, anche laico.  A partire dal XII secolo le nascenti università secolarizzano la produzione e il manoscritto di lusso diviene il simbolo di nuove classi cittadine emergenti, come quelle dei notai e dei medici, mentre nella liturgia acquistano sempre più rilevanza i grandi codici musicale: graduali e antifonari. Durante l'incontro saranno illustrati alcuni dei più importanti codici prodotti in questo contesto e saranno mostrati direttamente alcuni esemplari custoditi nel Fondo Manoscritto della Biblioteca Palatina.

Il seminario, introdotto da Andrea De Pasquale, direttore della Biblioteca Palatina e del Museo Bodoniano è realizzato con la collaborazione dell'Associazione Amici della Biblioteca Palatina e del Museo Bodoniano.