Allievi e antagonisti di Giambattista Bodoni: gli Amoretti di San Pancrazio

Biblioteca Palatina, Sala Dante

sabato 18 aprile 2009 - mostra

Allievi e antagonisti di Giambattista Bodoni:

gli Amoretti di San Pancrazio

Sabato 18 aprile alle ore 16.00 sarà inaugurata la mostra organizzata dalla Biblioteca Palatina e dal Museo Bodoniano in occasione della XI Settimana della Cultura

 

Sabato 18 aprile alle ore 16.00 sarà inaugurata, presso la Sala Dante della Biblioteca Palatina, la mostra Allievi e antagonisti di Giambattista Bodoni: gli Amoretti di San Pancrazio, organizzata dalla Biblioteca Palatina e dal Museo Bodoniano in collaborazione con l'Associazione "Amici della Biblioteca Palatina e del Museo Bodoniano" e la Tipoteca Italiana di Cornuda. Questo evento si inserisce nelle manifestazioni della annuale Settimana della Cultura promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, giunta alla XI edizione.

 

La mostra si prefigge il compito di riproporre le vicende e la produzione tipografica di una famiglia che ha rappresentato una parte significativa della storia di Parma e della storia della tipografia in genere, anche tramite una ricca documentazione inedita (il materiale tipografico relativo alla famiglia si conserva diviso tra gli eredi, tra cui l'ing. Andrea Amoretti, e la Tipoteca Italiana di Cornuda, che ha acquisito un lotto di punzoni e una parte dell'archivio da un ramo della famiglia).

L'esposizione, curata da Lauretta Campanini, ripercorre dunque le tappe fondamentali della vita e dell'attività degli Amoretti di San Pancrazio, da fabbri ferrai a ideatori di caratteri. Imparata l'arte dal maestro Giambattista Bodoni, a cui furono legati da rapporti di amicizia, all'inizio degli anni '90 del Settecento ruppero la collaborazione con il Saluzzese e impiantarono la propria getteria.

 

In occasione della mostra è stata inoltre realizzata una pubblicazione (il terzo volume della collana "Caratteri"), a cura di Andrea De Pasquale ed edita dal Museo Bodoniano, che ripropone in facsimile prove ottocentesche di fregi e di caratteri della fonderia dei fratelli Amoretti.

 

L'evento sarà introdotto dai saluti di James Mosley e Andrea Amoretti, seguiti dall'intervento di Andrea De Pasquale, direttore della Biblioteca Palatina e del Museo Bodoniano. Guiderà la visita alla mostra Lauretta Campanini.

Al termine della giornata sarà offerto un aperitivo a tutti i convenuti.

 

 

La Cultura è per tutti: partecipa anche tu

 

La mostra rimarrà aperta dal 18 aprile al 18 maggio 2009.

Orario di visita : lunedì - sabato dalle ore 9.00 alle 13.00 - Ingresso gratuito.