Il vortice dei Balcani: si torna dove tutto era cominciato

Biblioteca Palatina

Venerdì,11 marzo 2016 - Conferenza

Biblioteca Palatina, venerdì 11 marzo, alle ore 17.00

ultimo appuntamento del ciclo

“Frontiere: alle origini di un’identità conflittuale nell’Europa del 900”

promosso dall’Associazione “Voglia di Leggere – Ines Martorano” e dalla Biblioteca Palatina, con la collaborazione dell’Università – Dipartimento LASS e col sostegno della Chiesi Farmaceutici: 

 Il vortice dei Balcani: si torna dove tutto era cominciato

 con Piero Del Giudice. 

Piero del Giudice, scrittore, giornalista e critico d’arte, inviato nei Balcani dall’inizio della guerra (1991), i cui eventi ha registrato in Slovenia, Croazia, Bosnia, Serbia, Macedonia, Albania, Kosovo, illustrerà la vicenda complessa e tragica delle popolazioni e degli stati balcanici dal conflitto mondiale del 1914-18 fino alla contemporaneità. Per secoli terra di confine fra Europa e “Oriente islamico”, i Balcani hanno vissuto l’intreccio di interessi economici e di conflitti etnici, le false soluzioni del primo dopoguerra con la costruzione di stati solo apparentemente nazionali, il coinvolgimento nella seconda guerra che vide ampie complicità con l’Asse, la lunga, originale e contraddittoria esperienza della Iugoslavia titina travolta dalla crisi del campo socialista e dalle politiche disgregatrici di molti stati europei. Infine i conflitti degli anni ’90 e le pulizie etniche: un vortice che ancora ribolle sotto un’apparenza di pace, cui l’odierna questione dei migranti sembra offrire l’ultima occasione per esplodere in conflitto aperto.

Il secolo breve appare anche qui disperatamente lungo, trascinando i suoi conflitti più sanguinosi fino al nostro presente.

Prosegue nella Galleria Petitot la mostra

 Le culture della guerra: libri, giornali, manifesti e cartoline 1900-1918

curata dalla Biblioteca Palatina.